Cocker spaniel inglese

ll Cocker Spaniel Inglese è una razza di cane da caccia e da tartufo, ottimo nuotatore dal carattere allegro.

Cocker spaniel

La storia

Il Cocker Spaniel é stato riconosciuto come razza distinta dal Field e dallo Springer Spaniel poco dopo la costituzione del Kennel Club inglese nel 1873.Ha avuto origine come “Cocking Spaniel” e il suo nome deriva dal far alzare in volo la beccaccia.  Come per diverse altre razze da caccia, vi è oggi una differenza tra quelli usati per il lavoro e quelli da esposizione: il Cocker da esposizione è una versione più robusta di quello da lavoro.

Aspetto generale

l Cocker è una razza che ha un tronco cosiddetto “nel rettangolo”, anche se la sua altezza è circa pari alla sua lunghezza (misurata però dalla radice della coda alla punta del garrese, piuttosto che alla punta dello sterno: come invece nel caso delle razze propriamente dette “nel quadrato”) e il 90% di questi è di piccola taglia. Il Cocker Spaniel ha un cranio ben sviluppato e cesellato con lo stop ben marcato posto a metà tra tartufo e occipite.

cocker spaniel

Vieni a scoprire i nostri esemplari di cocker spaniel inglesi maschi di Casa Buono.

Vieni a scoprire i nostri esemplari di cocker spaniel inglesi femmine di Casa Buono.

Maschi

Femmine

Informazioni specifiche

Proporzioni importanti

  • Misura, dal garrese al suolo pressappoco quanto dal garrese alla radice della coda.

La testa

  • CRANIO: ben sviluppato, nettamente cesellato, né troppo fine né troppo pesante Stop ben definito; situato a metà distanza fra il tartufo e l’occipite.

  • REGIONE DEL MUSO: Tartufo abbastanza largo da permettere un buon olfatto. Muso quadrato. Mascelle/Denti mascelle forti, con perfetta, regolare e completa chiusura a forbice, cioè con i denti superiori che si sovrappongono, a stretto contatto, ai denti inferiori; denti impiantati perpendicolarmente alle mascelle. Guance non prominenti.

  • OCCHI: riempiono bene le orbite, ma non sporgenti. Sono marroni scuro o marroni, mai chiari; ma nei cani fegato, fegato-roani e fegato e bianco, gli occhi sono nocciola scuro per armonizzarsi col mantello. Espressione intelligente e gentile ma molto sveglia, brillante e allegra; rime palpebrali aderenti.

  • ORECCHI: a forma di lobo, inseriti bassi, a livello degli occhi. Padiglioni con membrana fine che arrivano all’estremità del tartufo. Gli orecchi portano delle belle frange di peli lunghi, diritti e serici.

  • COLLO: di moderata lunghezza e muscoloso. S’inserisce nettamente su spalle fini e oblique. Non ha giogaia.

Il mantello

  • PELO: piatto. Di tessitura serica, mai del tipo “filo di ferro”, né ondulato. Non troppo abbondante e mai arricciato. Gli arti anteriori, il tronco e i posteriori, sopra i garretti, sono ben guarniti di frange.

  • COLORE: Unicolori: nero;rosso;dorato;fegato (cioccolato); nero focato; fegato focato; il bianco non è ammesso eccetto una piccola quantità sul petto.
    Pluricolori: bicolori; bianco e nero; bianco e arancio; bianco e fegato; bianco e limone. Tutti con o senza moschettature.
    Tricolori: bianco,nero e focato; bianco,fegato e focato.
    Roani: blu roano; arancio roano; limone roano; fegato roano; blu roano focato; fegato roano focato.
    Altri colori o macchie diversi da quelli sopra indicati non sono desiderabili:

Il corpo

  •  forte e compatto. Linea superiore ferma e orizzontale, scende dolcemente verso la coda dalla fine del rene all’inserzione della coda. Rene corto e largo. Torace ben sviluppato, regione sternale ben discesa, né troppo largo né troppo stretto nella sua parte anteriore. Le costole sono ben cerchiate.

  • CODA: inserita un po’ più in basso della linea dorsale. Deve agitarsi allegramente in azione. È portata orizzontalmente e mai alzata. Antecedentemente era quasi sempre tagliata. Tagliata: mai troppo corta al punto di non essere più visibile, né troppo lunga da disturbare l’agitarsi continuo della coda quando il cane lavora. Non tagliata: leggermente ricurva, di moderata lunghezza, proporzionata alla taglia del corpo, deve conferire un generale aspetto di giuste proporzioni; idealmente non dovrebbe scendere al di sotto del garretto. Forte alla radice, si assottiglia in una punta fine; ricca di frange in armonia col mantello. Vivace quando il cane si muove, portata ad un livello non più alto di quello del dorso e mai tanto bassa di indicare timidezza.

  • ARTI ANTERIORI: hanno una buona ossatura. Sono diritti e sufficientemente corti per una potenza concentrata. Non sono tanto corti da nuocere agli sforzi intensi che ci si attende da questo magnifico cane da caccia. Spalle oblique e fini. Piedi anteriori: fermi con cuscinetti spessi. Sono “piedi di gatto”.

  • POSTERIORI: larghi, ben pieni e molto muscolosi. Hanno una buona ossatura. Ginocchio ben angolato. Metatarso corto sotto il garretto, per dare molta spinta. Piedi posteriori: fermi con cuscinetti spessi. Sono “piedi di gatto”.

  • ANDATURA: movimento regolare con grande spinta e buon allungo.

La taglia

  • Altezza approssimativa: maschi: 39 – 41 cm femmine 38 – 39 cm

  • Peso approssimativo 13 – 14,5 kg

Informazioni specifiche

Proporzioni importanti

  • Misura, dal garrese al suolo pressappoco quanto dal garrese alla radice della coda.

La testa

  • CRANIO: ben sviluppato, nettamente cesellato, né troppo fine né troppo pesante Stop ben definito; situato a metà distanza fra il tartufo e l’occipite.

  • REGIONE DEL MUSO: Tartufo abbastanza largo da permettere un buon olfatto. Muso quadrato. Mascelle/Denti mascelle forti, con perfetta, regolare e completa chiusura a forbice, cioè con i denti superiori che si sovrappongono, a stretto contatto, ai denti inferiori; denti impiantati perpendicolarmente alle mascelle. Guance non prominenti.

  • OCCHI: riempiono bene le orbite, ma non sporgenti. Sono marroni scuro o marroni, mai chiari; ma nei cani fegato, fegato-roani e fegato e bianco, gli occhi sono nocciola scuro per armonizzarsi col mantello. Espressione intelligente e gentile ma molto sveglia, brillante e allegra; rime palpebrali aderenti.

  • ORECCHI: a forma di lobo, inseriti bassi, a livello degli occhi. Padiglioni con membrana fine che arrivano all’estremità del tartufo. Gli orecchi portano delle belle frange di peli lunghi, diritti e serici.

  • COLLO: di moderata lunghezza e muscoloso. S’inserisce nettamente su spalle fini e oblique. Non ha giogaia.

Il mantello

  • PELO: piatto. Di tessitura serica, mai del tipo “filo di ferro”, né ondulato. Non troppo abbondante e mai arricciato. Gli arti anteriori, il tronco e i posteriori, sopra i garretti, sono ben guarniti di frange.

  • COLORE: Unicolori: nero;rosso;dorato;fegato (cioccolato); nero focato; fegato focato; il bianco non è ammesso eccetto una piccola quantità sul petto.
    Pluricolori: bicolori; bianco e nero; bianco e arancio; bianco e fegato; bianco e limone. Tutti con o senza moschettature.
    Tricolori: bianco,nero e focato; bianco,fegato e focato.
    Roani: blu roano; arancio roano; limone roano; fegato roano; blu roano focato; fegato roano focato.
    Altri colori o macchie diversi da quelli sopra indicati non sono desiderabili:

Il corpo

  •  forte e compatto. Linea superiore ferma e orizzontale, scende dolcemente verso la coda dalla fine del rene all’inserzione della coda. Rene corto e largo. Torace ben sviluppato, regione sternale ben discesa, né troppo largo né troppo stretto nella sua parte anteriore. Le costole sono ben cerchiate.

  • CODA: inserita un po’ più in basso della linea dorsale. Deve agitarsi allegramente in azione. È portata orizzontalmente e mai alzata. Antecedentemente era quasi sempre tagliata. Tagliata: mai troppo corta al punto di non essere più visibile, né troppo lunga da disturbare l’agitarsi continuo della coda quando il cane lavora. Non tagliata: leggermente ricurva, di moderata lunghezza, proporzionata alla taglia del corpo, deve conferire un generale aspetto di giuste proporzioni; idealmente non dovrebbe scendere al di sotto del garretto. Forte alla radice, si assottiglia in una punta fine; ricca di frange in armonia col mantello. Vivace quando il cane si muove, portata ad un livello non più alto di quello del dorso e mai tanto bassa di indicare timidezza.

  • ARTI ANTERIORI: hanno una buona ossatura. Sono diritti e sufficientemente corti per una potenza concentrata. Non sono tanto corti da nuocere agli sforzi intensi che ci si attende da questo magnifico cane da caccia. Spalle oblique e fini. Piedi anteriori: fermi con cuscinetti spessi. Sono “piedi di gatto”.

  • POSTERIORI: larghi, ben pieni e molto muscolosi. Hanno una buona ossatura. Ginocchio ben angolato. Metatarso corto sotto il garretto, per dare molta spinta. Piedi posteriori: fermi con cuscinetti spessi. Sono “piedi di gatto”.

  • ANDATURA: movimento regolare con grande spinta e buon allungo.

La taglia

  • Altezza approssimativa: maschi: 39 – 41 cm femmine 38 – 39 cm

  • Peso approssimativo 13 – 14,5 kg

Difetti

  • Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato come difetto e la severità con cui va penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità e agli effetti sulla salute e benessere del cane, e sulla capacità di svolgere il suo tradizionale lavoro.

DIFETTI ELIMINATORI 

  • Cane aggressivo o eccessivamente timido
  • Qualsiasi cane che manifesti in modo evidente delle anomalie d’ordine fisico o comportamentale, sarà squalificato
  • N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente discesi nello scroto.